Peter Pad è un progetto innovativo di sensibilizzazione ad un uso consapevole di Internet e dei Social Media.

Attraverso una variegata offerta di servizi dedicati a bambini e adulti, vengono affrontati temi come l’identità digitale, la dipendenza da internet, il cyberbullismo, gli adescamenti online, furti di identità, ma anche i valori fondanti di internet e le sue grandi potenzialità.

Conferenze, Spettacoli, Laboratori per le Scuole di ogni ordine e grado, formazione per genitori, insegnanti ed operatori socio-sanitari.
Un’offerta variegata e multidisciplinare per soddifsare tutte le esigenze di un territorio,e per affrontare i molti temi attraverso molteplici punti di vista e tipi di approccio.

Tutto nasce dall’idea che lnternet sia la nuova Isola che Non C’è, dove Peter Pad guida i Bambini Sprovveduti superando i mille pericoli che l’Isola presenta: pirati, sirene ingannatrici, lupi adescatori…

Attraverso questo immaginario digitale è possibile raccontare ai bambini vizi e virtù del mondo di Internet.

PREMESSE del PROGETTO

La società si sta evolvendo ad una velocità senza precedenti. Innovazioni tecnologiche si moltiplicano freneticamente introducendo cambiamenti in ogni campo, a partire dalla sfera relazionale ed interpersonale.

Il 13° rapporto Censis/Ucsi sulla comunicazione (Settembre 2016) rivela che il 96% dei giovani è connesso a internet. Il 89,4% dei giovani è iscritto a Facebook e l’89,4% possiede uno smartphone. Sono dati che non lasciano dubbi sull’importanza che queste tecnologie rivestono nella vita delle giovani generazioni e non solo. Chiunque abbia figli o lavori in una scuola ha perfettamente chiara la questione.

La tecnologia può portare molti vantaggi ma anche alcuni rischi, se non viene usata consapevolmente.

Nel caso di Internet e dei Social Network, ci riferiamo a fenomeni come il Cyber Bullismo, la dipendenza da Internet, gli adescamenti on line, i furti di identità, le truffe…

Peter Pad si offre come uno strumento ludico ed accattivante per accedere a questi temi, attraverso la magia del teatro, la fascinazione della tecnologia ed un linguaggio innovativo.

OBIETTIVI E DESTINATARI

  • Promuovere un uso consapevole di internet, smartphone, tablet, social network e social media.
  • Fornire strumenti per ridurre la distanza generazionale tra “nativi digitali” e non.
  • Riflettere sulla socialità e sull’identità personale nelle sue dimensioni privata e pubblica.
  • Creare una maggiore consapevolezza sui rischi che si corrono online.
  • Sfatare alcuni luoghi comuni legati ad una certa visione “digito-scettica”
  • Promuovere i valori fondanti di Internet: condivisione, comunicazione tra persone lontane, universalità dei saperi…
  • Attivare un proficuo e stimolante processo di “peer education” per condividere di esperienze, risorse, dati, informazioni utili.
  • Attivare dei meccanismi di ascolto tra generazioni diverse per una maggiore sicurezza e consapevolezza.

I destinatari sono principalmente ragazze e ragazzi in età pre-adolescenziale, i loro genitori ed insegnanti e gli operatori socio-sanitari.

LA NOSTRA FILOSOFIA

Viviamo in un mondo dove la tecnologia è ormai parte integrante della nostra vita, dove le giovani generazioni, i cosiddetti “nativi digitali”, non concepiscono più un mondo senza internet ed i social network.

La cosa più intelligente che possiamo fare è prendere coscienza dei rischi e delle opportunità, per imparare ad usare consapevolmente questi mezzi.

“Internet è un mezzo.   L’altro mezzo sei tu.”

LABORATORIO TEATRALE

CAPTCHA_LAB
Dimostra di non essere un Robot!

Qual è la differenza tra un robot umanoide ed un essere umano? Saranno proprio i bambini a spiegarlo al povero scienziato (Paolo Arlenghi) che non riesce a far diventare veramente umano il suo nuovo androide (interpretato dall’attore e mimo Matteo Cionini): In un incontro teatrale ludico e coinvolgente, saranno loro a scoprire cosa sono emozioni, fantasia, immaginazione e sperimenteranno l’importanza dell’empatia.

TEMI: Empatia, Social Network,  Educazione Emotiva
DESTINATARI: Scuole Primarie
DURATA: 1 incontro di un’ora e mezzo

LABORATORIO TEATRALE E DIGITALE

INTERFACCE
Sicuro di sapere chi c’è dall’altra parte?

Incontro esperienziale di teatro e nuove tecnologie. I partecipanti sperimentano le differenze tra il relazionarsi dal vivo e online, sorprendendosi alla domanda: sei proprio sicuro che la persona con cui stai chattando sia proprio chi dice di essere?
Un’esperienza ludica ma anche molto impattante, con un “colpo di scena” finale che fa molto riflettere.

TEMI: furto di identità, adescamenti online,  cyberbullismo, violenza online, privacy. DESTINATARI: Scuole Secondarie I° Grado
DURATA: 1 incontro di due ore e mezzo

SPETTACOLO

La Sindrome di Peter Pad
Conferenza-Spettacolo Multimediale

Social Network sostituiscono la nostra vita sociale, oppure la arricchiscono?
Da dove nasce il cyberbullismo, e perché è così pericoloso? “La Sindrome di Peter Pad” è uno spettacolo multimediale che informa e diverte, stupisce e fa riflettere. 
Lo spettacolo è solitamente abbinato ad un dibattito con esperti del settore.
.

TEMI: cyberbullismo, dipendenze da internet, empatia, identità digitale, violenza online.
DESTINATARI: Scuole Secondarie I° Grado

DURATA: 60 minuti + dibattito